Gli amici di Sal

Testimonianze di stima e affetto da parte di grandi professionisti

costa di amalfi
"D'una regione che tutta proprio nel cor mi sta, ho un cedimento in più per la Costiera Amalfitana che aggiunge fascini per la presenza continua del mare, delle rocce, della loro flora e fauna, e della cucina.
L'ultima volta ho avuto la sorpresa di conoscervi Salvatore De Riso, dell' Accedemia dei Maestri Pasticceri Italiani, una eccellenza della pasticceria italiana, che produce con passione d'altri tempi i suoi dolci, utilizzando solo ingredienti selezionati di altissima qualità. La serie delle sue torte, in cui sempre c'è il sigillo dei limoni, è davvero sbalorditiva.
No, non dimenticherò tuttavia le delizie al limone, la sua famosissima torta ricotta e pere, un connubio eccezionale di prodotti del territorio; i babà, in tutte le sue forme e sapori; la torta Anastasia, la Scazzetta del Vescovo, il Peccato di Gola, i cioccolatini cremosi al profumo di finocchietto selvatico; il Dolce di Amalfi, la pastiera, le sfogliatelle (nelle due versioni di pasta sfogliata e pasta frolla) ripiene di ricotta, canditi e vaniglia; e a lungo potrei continuare.
... un forte abbraccio."
Luigi Veronelli
Enologo di fama mondiale
"Per De Riso lavorare è un atto di competenza ed intelligenza, fonte di perfezione e di gioia. Diventa così un simbolo, la guida di chi, come ha fatto lui, ha la forza di ubbidire alla propria legge interiore quando sa di essere nel giusto.
Non ritengo sia il caso di convincere a continuare Salvatore De Riso sulla strada intrapresa; le affermazioni ed i riconoscimenti professionali, l'approvazione costante dei clienti determinata dall'acquisto dei suoi prodotti. Istintivo ed alla mano, perchè, se qualcuno non fosse riuscito a farso un'immagine della persona di cui sto parlando e venisse a Minori, sulla Costa Amalfitana, per conoscerlo, non avrebbe difficoltà a vederlo aggirarsi, nella bella stagione, fra i tavolini per chiacchierare qua e là con i clienti o, nella stagione fredda, fa capolino da dietro al banco della pasticceria, giusto per controllare che tutto proceda per il meglio.
Salvatore De Riso è fatto così: nonostante gli impegni sempre maggiore e i viaggi sempre più numerosi, c'è e quando non c'è, come se ci fosse perchè se ne avverte comunque la presenza, semplice e genuina."
Igino Massari
Maestro Pasticciere
Fondatore dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani
igino massari
alfonso iaccarino
"Anni di ricerca e di esperienza mi hanno accomunato a Salvatore De Riso, la consanguineità del territorio, i suoi profumi, i suoi sapori, i suoi colori, ci associano nel nostro vivere quotidiano.
Orgogliosi entrambi di aver portato il calore meridionale oltre i confini. La nostra storia ultramilenaria l'abbiamo fatta rivivere attraverso la cucina e la pasticceria. Con eleganza e leggerezza, i prodotti di un territorio unico e particolare vengono riassaporate nelle se creazioni.
Nella pasticceria Salvatore ha rappresentato, e rappresenta, la tecnica, la tradizione e la precisione, dimostrandosi grande maestro del suo lavoro."
Alfonso Iaccarino
Chef patron "Ristorante Don Alfonso 1890"
Sant'Agata sui Due Golfi, Costiera Sorrentina
"Il gradevolmente buono, il piacevole bello, unito all'accattivante presentazione, sono il risultato di una felice intuizione nell'aver saputo utilizzare al meglio i frutti di una terra lambita dal mare e baciata dal sole, generosa nel dare profumatissimi prodotti, valorizzati nel solco di una millenaria tradizione dolciaria, sono il felice risultato del capace ed intelligente lavoro di Salvatore De Riso. Se a tutto questo uniamo una personalità da ritenersi unica nel settore, una capacità e grande volontà nel dare il meglio senza compromessi.
Il portare avanti un lavoro con nuova visione senza tradire la nostra ricca cultura del settore. Il rivolgersi con attenzione particolare alla ristorazione ed ai negozi specializzati con innovazione e competenza. Essere portatore della nostra pasticceria in gran parte dell'Italia e all'estero, con una serietà commerciale largamente riconosciuta, è esempio di come sia possibile, quando si ama veramente il nostro lavoro, ottenere grandi risultati.
Ed è con grande piacere, dopo anni di cordiale e sincera amicizia, esprimere il giusto riconoscimento del valore alimentare e la bontà di quanto prodotto, all'opera laboriosa di Salvatore De Riso ed augurargli 'ad multos annos' di favorevole e feconda attività."
Fulvio Scolari
Maestro Pasticciere
San Giovanni in Croce, Cremona
fulvio scolari
antonella clerici
"Se mai nei sogni proibiti mi sono immaginata immersa in una vasca piena di dolcezza, l'ho fatto dopo aver visto Salvatore De Riso lavorare, impastare, montare, e frullare creme, panna, cioccolato, con una tecnica quasi scientifica, con la saggia modestia di chi è sicuro di sè, e con la pazienza certosina degli artigiani di una volta. Dovessi fare a parole un ritratto di Salvatore, lo descriverei come un uomo di Costiera forte, sapiente e tenace. Un pasticcere nel senso pieno del termine, che puoi immaginare come un personaggio fantastico di una favola per bambini o come protagonista assoluto di moderni symposium sulle tecniche più evolute dell'arte in cui eccelle.
L'immagine di Salvatore non prescinde mai dai suoi limoni, dalle sue nocciole, dalla sua ricotta e da tutto quello che una terra così generosa e feconda gli offre. Ma tanto ben di Dio a disposizione nel luogo dove è nato e cresciuto non gli ha impedito di andare a cercare altrove, in Italia e all'estero, ingredienti nuovi, sempre di ottima qualità, da accostare, fondere e sposare con i profumi e i sapori della Costiera Amalfitana.
Dalla ricerca e dall'unione di eccellenti materie prime nascono i suoi meravigliosi dolci, e qui più che altrove, il termine dolce rappresenta in pieno tanto il sostantivo quanto l'aggettivo qualificativo. Le torte di Salvatore sono generose come lui. In un solo morceau c'è il massimo di quello che puoi aspettarti da un dessert: il piacere suggestivo e poetico della vista e il piacere magnificamente godurioso del palato.
E questo principio vale sia per le ricette della grande tradizione sia per quelle che nascono dalla sua incredibile fantasia e creatività. Infatti dare un ingrediente a Salvatore è come dare il 'la' ad un musicista. Da quella nota dà vita ad un sinfonia da dedicare ad un frutto, ad una stagione, ad una città, ad una poesia, ad un film...e perchè no? Ad una donna! Contro la tristezza un fiore può servire, ma se ti tiri su le maniche e segui le istruzioni di Salvatore vedrai che le sue ricette sono vere e proprie formule golose di felicità."
Antonella Clerici
tratto dal libro "Dolce del Sole", Rizzoli.
"Salvatore De Riso utilizza da sempre ingredienti unici: i colori, i sapori, l'aria stessa della Costiera Amalfitana. Il suo celebre dolce lo riconosci alla vista, all'odorato, al palato. Non importa dove lo consumi: se chiudi gli occhi ti ritrovi inevitabilmente nella terra dello sfusato amalfitano, con la brezza marina che ammorbidisce i sapori forti della montagna. Una volta l'arte dolciaria si declinava solo al femminile e senza niente di scritto. Tutto questo non detto viene qui teorizzato con perizia e passione dall'amico Salvatore. E' esagerato definire la sua pasticceria una vera e propria arte? Non penso."
Renato Brunetta
renato brunetta
marco travaglio
"L'estate scorsa ho avuto la fortuna di visitare il laboratorio di Salvatore De Riso, a Minori, sulla Costiera Amalfitana. Avevo trascorso due splendidi giorni a Tramonti e mi ero gustato tutti i profumi delle colline, dei fiori, dei limoni e del mare. Li ho ritrovati tutti 'chez Salvatore', sotto forma di dolci di ogni forma e tipo. E subito mi sono domandato come facciano Salvatore e i suoi collaboratori a non impazzire, vivendovi immersi tutti i giorni. Perchè io non so come sia fatto il Paradiso ma, goloso come sono, mi accontenterei che fosse come il suo laboratorio."
Marco Travaglio
"Sono tante le cose che ogni anno mi attraggono a Tramonti: gli amici, la loro calda accoglienza, le affettuose tavolate, la natura rispettata, la sopravvivenza di un mondo aracico gelosamente custodito."
Luca Goldoni
"Dolci i Famiglia"
luca goldoni